L’addio anche a Emilio Pasquini

 

Giorno drammatico, il 3 novembre, quando all’uscita dal convegno muratoriano ci hanno raggiunto le notizie della morte di Massimo Marcocchi e di Emilio Pasquini. Dico brevemente del secondo, che aveva compiuto 85 anni da una settimana: socio corrispondente del Centro dal 1986, quando si rimpolpò la compagine dei soci depauperata da anni di impegno minore. Con suo ingresso (parallelo a quelli di Martino Capucci e Andrea Battistini, per non citarne che due) trasferimmo al Centro un po’ della cultura e della capacità di relazioni dell’Alma Mater bolognese. Non si può dire che Pasquini fosse un muratorista stricto sensu, eppure qualcosa di lui resta anche nel nostro campo: fu lui ad accogliere per la pubblicazione presso la Commissione Testi di Lingua (fondata da quel Carducci che nel 1900 avviò la riedizione dei Rerum Italicarum Scriptores), che presiedeva, l’edizione commentata del De graecae linguae usu et praestantia a cura di Vincenzo Mazzini e tradotto da Livio Stanghellini, su impulso di Alfredo Cottignoli (2011). Era ancora attivissimo e proteso al centenario dantesco del 2021 (lui che della Società Dantesca era stato presidente), ma il destino ha voluto che il suo estremo lascito scritto, di “vecchio maestro”, fosse il saggio iniziale del numero speciale di Muratoriana online 2020 (uscito ufficialmente proprio il 3 novembre, e scaricabile da queste pagine), generosamente dedicato a chi ora ne piange la scomparsa.

 

Fabio Marri

Notizie

è uscito

MURATORIANA online

2020 numero speciale

"L'uomo, se non teme fatica, può far di gran cose".

 Studi muratoriani

in onore di Fabio Marri

L'ARCHIVIO MURATORIANO

è consultabile sul web

Intervista con Muratori

GUARDA IL VIDEO

Centro di studi muratoriani
Segui il Centro in academia.edu
Lodovico Antonio Muratori Unità d'Italia 150 anni

  

Muratori e l'idea di Nazione italiana

 

di Fabio Marri